Codice della Strada in Repubblica Ceca: ll Codice della strada, cioè quel complesso di norme che regolano la circolazione stradale di veicoli e pedoni, si arricchisce ogni anno di nuove disposizioni di legge. La continua revisione del codice è riconducibile a diversi fattori: innanzitutto, col tempo cambiano i comportamenti di coloro che circolano sulle strade e spesso cambiano in peggio, perciò occorre correggere le cattive abitudini dei guidatori o dei pedoni; in secondo luogo si evolvono le consuetudini e gli atteggiamenti della società, perciò periodicamente vengono introdotte nuove norme più adeguate al contesto contemporaneo.

Già dal 1 gennaio 2015 sono entrate in vigore in Italia le nuove sanzioni del codice della strada.
L’aumento dichiarato delle tariffe è dello o,8%, ma l’incidenza varia, ovviamente, in base all’ammontare della sanzione.

Si avranno, pertanto, solo lievi ritocchi al rialzo per quanto riguarda le sanzioni più lievi, che aumentano di uno o due euro nel loro limite massimo, mentre si arriverà ad aumenti di oltre 130 euro per quelle più alte, sempre in riferimento al loro limite massimo.

In sostanza l’automobilista che verrà sorpreso alla guida senza cinture vedrà crescere la sua sanzione di solo un euro mentre chi dovesse essere fermato sprovvisto dell’assicurazione auto, obbligatoria, dovrà sborsare ben 848 euro anziché le 841 euro previste fino allo scorso anno.

Questi sono solo alcuni esempi, ma come si può notare, ogni genere di infrazione avrà il suo rincaro. 

Va detto però che gli aumenti previsti dal Ministero della Giustizia il 16 dicembre scorso e pubblicati in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre, riguarderanno solo i limiti massimi.

Da non dimenticare, inoltre, la possibilità di godere dello sconto del 30% per l’automobilista sanzionato che versa quanto dovuto entro il quinto giorno dalla data di contestazione o di notifica.

Di contro, invece, restano in vigore tutti gli aggravi previsti per chi paga la sanzione ricevuta in ritardo rispetto i tempi previsti.
Sforando il sessantesimo giorno dalla data di contestazione o notifica, infatti, l’ammontare della sanzione risulterà debitamente maggiorato.

Una curiosità: nelle strade provinciali e regionali, al posto degli autovelox, parecchie volte troviamo negli incroci dei semafori regolati sulla velocità delle macchine. Se l’auto supera il limite di velocità. scatta il rosso.

Semplice ed efficace.